14 brani, 59 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

La caotica bellezza delle performance dei Red Hot Chili Peppers è il frutto della forte simbiosi tra i componenti del gruppo. La band, simbolo della primavera del punk rock di Hollywood, dopo dieci album continua a crescere, spingendosi sempre in nuovi territori. Anche se le linee di basso di Flea sono più intricate, Chad Smith picchia sulla batteria in maniera sempre più selvaggia e catartica e la voce di Anthony Kiedis è più piacevolmente vulnerabile, la band affronta i temi della vita e della morte in I'm With You, album nato dalle ceneri di un’overdose fatale di un loro caro amico. Josh Klinghoffer ha sostituito John Frusciante alla chitarra con uno stile tutto suo, ma la band ha conservato tutto il suo inconfondibile aroma 'Chili Pepper'.

NOTE DELLA REDAZIONE

La caotica bellezza delle performance dei Red Hot Chili Peppers è il frutto della forte simbiosi tra i componenti del gruppo. La band, simbolo della primavera del punk rock di Hollywood, dopo dieci album continua a crescere, spingendosi sempre in nuovi territori. Anche se le linee di basso di Flea sono più intricate, Chad Smith picchia sulla batteria in maniera sempre più selvaggia e catartica e la voce di Anthony Kiedis è più piacevolmente vulnerabile, la band affronta i temi della vita e della morte in I'm With You, album nato dalle ceneri di un’overdose fatale di un loro caro amico. Josh Klinghoffer ha sostituito John Frusciante alla chitarra con uno stile tutto suo, ma la band ha conservato tutto il suo inconfondibile aroma 'Chili Pepper'.

TITOLO DURATA
4:11
4:19
5:38
3:50
3:40
3:28
4:42
4:21
3:52
3:33
5:35
4:00
4:21
3:45

Informazioni su Red Hot Chili Peppers

I Red Hot Chili Peppers nascono nel 1983 a Los Angeles, dall’incontro di Michael Peter Balzary, Hillel Slovak, Jack Irons e il cantante Anthony Kiedis, tutti studenti della Fairfax High School. La formazione cambia in continuazione nel corso degli anni, ad eccezione di Balzary e Kiedis superstiti storici. L’esordio discografico è nel 1984 con l’omonimo Red Hot Chili Peppers, ma il successo arriva nel 1989 grazie a Mother’s Milk, che vede il debutto ufficiale del chitarrista Jack Frusciante. Californication del 1999, con i suoi quindici milioni di copie vendute in tutto il mondo, rappresenta il maggiore successo commerciale del gruppo, grazie a canzoni ormai entrate nella storia del rock come “Scar Tissue” e “Otherside”. Nel 2016, anticipato dal singolo “Dark Necessities”, esce l’ultimo lavoro The Getaway.

Red Hot Chili Peppers: top brani

Red Hot Chili Peppers: top album

Red Hot Chili Peppers: top videoclip

Altri ascoltatori hanno anche ascoltato