12 brani, 45 minuti

TITOLO DURATA

Informazioni su Manic Street Preachers

Band di rock alternative formatasi nel 1986 nel Galles , e’ capitanata dal frontman James Dean Bradfield (voce/chitarra). Ha all’attivo 13 album in studio e alcune raccolte e EP, con l’esordio nel 1992 con l’album intitolato “Generation terrorists”, in piena epoca britpop, che ottiene un buon successo in Inghilterra, con singoli come “Stay beautiful” e “Love’s sweet exile”, cui fanno seguito un anno dopo “Gold against the soul” e nel 1994 “The holy bible”.

Il successo internazionale arriva con “Everything must go” del 1996, che contiene tra le altre “A design for life”, “Everything must go”, “Kevin Carter”, e il disco vende in Inghilterra e Europa oltre 3 milioni di copie.

Successo che continua anche nel successivo “This is my truth tell me yours”, con singoli come “If you tolerate this your children will be next” e “The everlasting”. Il sound rock alternative piuttosto aggressivo dei dischi precedenti ha una parentesi nel 2004 con l’uscita di “Lifeblood”, un ottimo album dalle sonorita’ molto piu’ pop e melodiche, prodotto tra gli altri da Tony Visconti, e con tematiche che si collegano alla recente sparizione (probabile suicidio) di uno dei componenti della band, il chitarrista Richey Edwards. I singoli estratti sono “The love of Richard Nixon” che arriva fino alla vetta della classifica Uk, e “Empty souls”.

Con il successivo “Send away the tigers” il gruppo “rientra” nelle sue sonorita’ abituali, piu’ rock e aggressive, ed ottiene un maggiore successo con singoli come “Underdogs” e “Your love alone is not enough”. Il loro album piu’ recente e’ “Futurology” del 2014, che ottiene un buon successo di vendite trascinato dal singolo omonimo e da “Walk me to the bridge”

ORIGINI
Blackwood, Caerphilly, Wales
FORMAZIONE
1991

Altri ascoltatori hanno anche ascoltato