21 brani, 1 ora 43 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

La quota minima di 13,63 € andrà al George Harrison Fund dell'UNICEF per ogni download dell'album selezionato in questa pagina. Clicca su Altro per tutti i dettagli.



Nell'estate del 1971, George Harrison si commosse per l'interesse del suo amico Ravi Shankar per i milioni di profughi in fuga dalla guerra civile e dalle inondazioni del Bangladesh, patria di Ravi, a nord dell'India. George, con l'aiuto del suo manager di allora Allen Klein, organizzò due concerti di beneficenza, mai avvenuti prima, al Madison Square Garden di New York per raccogliere fondi ed alleviare quindi la sofferenza, sensibilizzando l'opinione pubblica mondiale sulla crisi umanitaria. Riuscì a raccogliere intorno a se artisti del calibro di Bob Dylan, Eric Clapton, Ringo Starr, Leon Russell, Billy Preston e naturalmente lo stesso Ravi Shankar. Questo album vinvitore di un GRAMMY ® Award è ricco di sorprendenti performance che ancora oggi affascinano. La collezione storica che oggi festeggia il suo 40° anno, contiene inoltre un brano esclusivo: la versione originale registrata in studio della canzone "Bangla Desh", pubblicata come singolo nel luglio del 1971.



Il ricavato, al netto delle tasse, sarà donato al George Harrison Fund dell'UNICEF presso il Fondo U.S. per l'UNICEF. iTunes e Apple Records Inc., gli artisti, gli autori e le case discografiche non tratterranno alcun provento derivante dalla vendita degli album e hanno rinunciato a qualsiasi compenso. Per ulteriori informazioni vai su www.georgeharrisonfundforunicef.org. Il Fondo U.S. per l'UNICEF non sponsorizza alcun marchio o prodotto. Nessuna parte del prezzo d'acquisto è deducibile dalle tasse.

NOTE DELLA REDAZIONE

La quota minima di 13,63 € andrà al George Harrison Fund dell'UNICEF per ogni download dell'album selezionato in questa pagina. Clicca su Altro per tutti i dettagli.



Nell'estate del 1971, George Harrison si commosse per l'interesse del suo amico Ravi Shankar per i milioni di profughi in fuga dalla guerra civile e dalle inondazioni del Bangladesh, patria di Ravi, a nord dell'India. George, con l'aiuto del suo manager di allora Allen Klein, organizzò due concerti di beneficenza, mai avvenuti prima, al Madison Square Garden di New York per raccogliere fondi ed alleviare quindi la sofferenza, sensibilizzando l'opinione pubblica mondiale sulla crisi umanitaria. Riuscì a raccogliere intorno a se artisti del calibro di Bob Dylan, Eric Clapton, Ringo Starr, Leon Russell, Billy Preston e naturalmente lo stesso Ravi Shankar. Questo album vinvitore di un GRAMMY ® Award è ricco di sorprendenti performance che ancora oggi affascinano. La collezione storica che oggi festeggia il suo 40° anno, contiene inoltre un brano esclusivo: la versione originale registrata in studio della canzone "Bangla Desh", pubblicata come singolo nel luglio del 1971.



Il ricavato, al netto delle tasse, sarà donato al George Harrison Fund dell'UNICEF presso il Fondo U.S. per l'UNICEF. iTunes e Apple Records Inc., gli artisti, gli autori e le case discografiche non tratterranno alcun provento derivante dalla vendita degli album e hanno rinunciato a qualsiasi compenso. Per ulteriori informazioni vai su www.georgeharrisonfundforunicef.org. Il Fondo U.S. per l'UNICEF non sponsorizza alcun marchio o prodotto. Nessuna parte del prezzo d'acquisto è deducibile dalle tasse.

TITOLO DURATA

Valutazioni e recensioni

4.4 su 5
44 valutazioni
44 valutazioni
pierfrancesco dauri

bangladesh

La sintesi di una storia affascinante, l'immersione dell'occidente nell'oriente, la consacrazione del beatle silenzioso e riflessivo, la presenza carismatica di dylan e ravi shankar, un mondo che non ritornerà più e che è sempre più oggi material world

wockimax

Una pietra miliare della storia del rock

Magistrale interpretazione di brani epici della storia del Rock!

Un must.

Aris41

Indimenticabile !

Ricordo che quando uscirono i due dischi in vinile,appena acquistati, per giorni li ascoltammo estasiati da quella musica che rappresento' la nostra epoca

Informazioni su George Harrison

Come chitarrista del gruppo the Beatles, George Harrison diede alla band uno stile lirico con il suo modo di suonare in cui ogni nota aveva la sua importanza. Il periodo dal 1968 in poi fu il più prolifico con il gruppo the Beatles, grazie al suo contributo con due brani classici, "While My Guitar Gently Weeps" e "Here Comes the Sun," insieme a "Something," il primo brano di Harrison sul lato A del singolo dei Beatles. Per il suo primo disco da solista dopo la rottura del gruppo nel 1970, All Things Must Pass, Harrison collaborò con il produttore Phil Spector. Nel 1987, tornò in cima alle classifiche con Cloud Nine e "Got My Mind Set on You." ~ Bruce Eder

Altri ascoltatori hanno anche acquistato