14 brani, 1 ora 1 minuto

NOTE DELLA REDAZIONE

Con l’aiuto di un mito della produzione come Rick Rubin, Lorenzo si spoglia degli orpelli e si concentra sulle radici della sua musica. Dal bum cha nostalgico della title track fino alla festosa celebrazione di ‘Viva la libertà’, fa battere il suo cuore mediterraneo sopra memorie dell’hip-hop e la serenata ‘Chiaro di luna’. Il potere aggregatore dell’emozione e del suono tiene insieme tutto, dalla prima ballata tutta voce e chitarra all’ipnotico epilogo elettronico e rap, ma tra vite ai margini e ritratti in chiaroscuro dell’Italia si aprono squarci amari come i synth di ‘Navigare’.

NOTE DELLA REDAZIONE

Con l’aiuto di un mito della produzione come Rick Rubin, Lorenzo si spoglia degli orpelli e si concentra sulle radici della sua musica. Dal bum cha nostalgico della title track fino alla festosa celebrazione di ‘Viva la libertà’, fa battere il suo cuore mediterraneo sopra memorie dell’hip-hop e la serenata ‘Chiaro di luna’. Il potere aggregatore dell’emozione e del suono tiene insieme tutto, dalla prima ballata tutta voce e chitarra all’ipnotico epilogo elettronico e rap, ma tra vite ai margini e ritratti in chiaroscuro dell’Italia si aprono squarci amari come i synth di ‘Navigare’.

TITOLO DURATA

Altri brani di Jovanotti