iTunes

Apertura di iTunes Store.Se iTunes non si apre, fai clic sull'icona dell'applicazione iTunes nel Dock o sul desktop di Windows.Progress Indicator
Apertura di iBooks Store in corsoSe iBooks non si apre, clicca sull'app iBooks nel Dock.Progress Indicator
iTunes

iTunes is the world's easiest way to organize and add to your digital media collection.

Non abbiamo trovato iTunes sul tuo computer. Per le anteprime e l'acquisto di musica da All Days Are Nights: Songs for Lulu di Rufus Wainwright, installa iTunes adesso.

Hai già iTunes? Fai clic su Anche io ho iTunes! per aprirlo.

I Have iTunes Download gratuito
iTunes per Mac+PC

All Days Are Nights: Songs for Lulu

Apri iTunes per visualizzare in anteprima, acquistare e scaricare musica.

Recensione album

All Days Are Nights: Songs for Lulu finds singer/songwriter Rufus Wainwright stripping back the operatic flourishes of his 2007 album Release the Stars to deliver a stark and deeply personal collection of songs. Where Stars often featured large backing ensemble arrangements, here Wainwright simply accompanies himself on piano, allowing the lyrics of these poetic, introspective songs and his voice to take the spotlight. Never one to shirk away from cerebral and conceptual artistic endeavors, Wainwright has adapted three Shakespeare sonnets here that work quite well as ruminative, classically impressionistic-style pieces. Elsewhere, tracks like "Who Are You New York" and "Sad with What I Have" feature Wainwright's longstanding knack for clever and ironic turns of phrase. Obviously, the memory of Wainwright's mother, Kate McGarrigle, who died in 2010 after an extended illness, hangs heavy throughout the album. It is clear that Wainwright wrote and recorded much of All Days Are Nights during her illness, and themes of loss, depression, and sadness permeate these songs. Wainwright addresses this directly in "Martha," a yearning plea to his sister, singer/songwriter Martha Wainwright, to whom he also dedicates the album. Wainwright sings, "Martha it's your brother calling. Time to go up north and see mother. Things are harder for her now and neither of us is really that much older than each other anymore." The song, as with most of of All Days Are Nights, is a bold, absolutely emotionally naked statement that still retains Wainwright's devastating talent for artful, universally compelling songcraft.

Recensioni clienti

Capolavoro!

Quest'album è un capolavoro di composizione e capacità strumentistico/vocale incommensurabile di questi tempi, classe senza pari. Un album fatto di piano e voce (che piano! che voce!) impregnato di uno spirito newyorkese capace di trascinarti con la mente a Central Park anche se non ci sei mai stato.
un disco che in questo momento, sono sicuro, lo sta ascoltando Woody Allen.
ottima atmosfera anche per momenti "intimi".
una canzone più bella dell'altra

un disco come ne capita uno ogni dieci anni

mine be thy love

Il fatto che il sottotitolo del nuovo album di Rufus Wainwright, All days are nights fosse Songs for Lulu, mi faceva sperare in una rivalutazione della cantante di Relight my fire dei Take That, invece pare che la Lulu del titolo rappresenti altro (“a dark, brooding, dangerous woman that lives within all of us”, cioè). In compenso, abbiamo tre (3!) adattamenti di sonetti shakesperiani, una canzone in francese ed un disco profondamente e tragicamente intimista. Non proprio per tutti, ma bello.

Forse non per tutti, ma sicuramente meritevole! radio casabastiano com

Talentuoso e delicato come sempre. Rufus Wainwright affronta con questo disco il dolore per la morte della madre evocando Shakespeare (il titolo è infatti nei due versi che chiudono il Sonetto 43 del “bardo di Stratford-upon-Avon”: “All days are nights to see till I see thee...”) e confezionando 12 tracce molto intense che non lasciano l'ascoltatore indifferente. Il pianoforte e la voce di Rufus si fondono e lasciano uscire tutte le emozioni che sono in grado di regalarci. Un disco e un ascolto certamente non facili, ma in grado di dare tanto.

Radio Casa Bastiano - Only Good Music
radio casabastiano com

Biografia

Nato(a): 22 luglio 1973, Rhinebeck, NY

Genere: Rock

Anni di attività: '90s, '00s, '10s

Cantautore e polistrumentista canadese nato nel 1973 a New York da genitori anch’essi artisti, Wainwright inizia molto presto a suonare il pianoforte e cantare, tanto che fin dall’eta’ di 14 anni si esibisce dal vivo in un gruppo di famiglia. Si interessa fin da molto giovane all’opera, tanto da includerla nelle sue influenze musicali, per quello che viene definito “popera” o “pop barocco”. Il suo album d’esordio e’ “Rufus Waiwright” del 1998, pubblicato dalla Dreamworks, che lo impone subito all’attenzione...
Bio completa