• 3,99 €

Descrizione dell’editore

Un giallo straordinario, dove il colpevole non sa di esserlo. Un'indagine senza precedenti, in cui assassino e detective sono la stessa persona. Reo dei più turpi delitti, eppure innocente, Edipo è vittima e artefice del Fato che lo travolge, in una trama micidiale che solo gli Dei potevano concepire. Il capolavoro di Sofocle torna in una traduzione che viene da lontano, potenziato da una colonna sonora dei nostri giorni.

"Un esperimento che arricchisce ulteriormente questo testo già ricchissimo. Versione antica e insieme sperimentale, dove un affascinante fondo sonoro senza tempo accompagna ed esalta la ‘fonè’ della parola determinando una sintesi perfetta. Qualcosa che è molto più di un semplice audiolibro. Un’altra cosa, qualcosa che non si dimentica." (Giulio Leoni)

Traduzione di Felice Bellotti. Colonna sonora di Giancarlo Di Maria. Edizione full-cast diretta da Gabriele Marchesini. Con Gabriele Marchesini (Edipo), Alessandra Cortesi (Giocasta), Maria Giovanna Maioli (Coro), Franco Costantini (Creonte), Renzo Morselli (Tiresia), Gianfranco Tondini (il Nunzio), Michele Cosentini (il Sacerdote), Sergio Bagnato (il Corinzio), Davide Del Ninno (il Pastore).

Tutte le info su quondamproject.com. Una produzione Quondam / Parametri Musicali / RavennaPoesia.

Please note: This audiobook is in Italian.

GENERE
Classici
NARRATORE
Gabriele Marchesini, Alessandra Cortesi, Maria Giovanna Maioli
DURATA
01:44
h min
PUBBLICATO
2013
26 luglio
EDITORE
Quondam
PRESENTATO DA
Audible.com
LINGUA
IT
Italiano
DIMENSIONE
104.2
MB

Recensioni dei clienti

Simone costantini ,

Senza parole

Il testo proposto in questa traduzione è poesia allo stato puro. Ripeto: conosco l'opera in lingua originale, l'ho studiata e ristudiata, approfondita ed analizzata in ogni suo singolo dettaglio. Sarà merito degli attori professionisti, saranno le musiche praticamente perfette a riempire il mio cuore di traboccante emozione quando ascolto questo audiolibro. Non lo so. So soltanto che devo porgere i miei complimenti. Sofocle ne sarebbe soddisfatto.

Gli ascoltatori hanno acquistato anche