• 1,49 €

Descrizione della casa editrice

Sogni d'inverno è considerato da molti l'antecedente diretto de Il grande Gatsby, il romanzo che nel 1925 consacrò definitivamente la fama letteraria di Francis Scott Fitzgerald. In effetti anche qui, come nel romanzo, i temi centrali sono l'amore, tanto più duraturo e fervente quanto più impossibile, e il denaro, i fiumi di denaro che scorrono più o meno tranquillamente nel bel mondo americano, ancora ben lungi dall'avvertire gli scricchiolii della Grande Depressione prossima ventura.

A differenza del romanzo, però, Sogni d'inverno è in fondo un racconto di formazione: per pochi tratti salienti ci vengono infatti narrati diciotto anni della vita del protagonista Dexter Green, dai quattordici ai trentadue anni d'età; anni segnati dalla figura di Judy Jones, nei confronti della quale Dexter prova immediatamente una forte attrazione mista a sospetto, che si trasformerà ben presto in amour fou. Ma un giorno Dexter dovrà definitivamente rinunciare al filo rosso della sua vita, scandito dai suoi immarcescibili “sogni d'inverno”. È questa la tristezza più vicina a noi di Fitzgerald: la constatazione che nel mondo dorato in cui lui stesso viveva c'è sempre e comunque una ferita che non si rimargina, un sogno che non si realizza, un rimpianto che non può sparire.

GENERE
Fiction e letteratura
PUBBLICATO
2012
20 luglio
LINGUA
IT
Italiano
PAGINE
100
Pagine
CASA EDITRICE
La biblioteca di Repubblica-L'Espresso
DIMENSIONE
305.9
KB

Altri libri di F. Scott Fitzgerald